Benvenuto! La versione di Microsoft Internet Explorer che stai utilizzando è inferiore alla 9 e compromette così la corretta navigazione del sito.
Segui le Ace Trippers con Chrome o Firefox... Oppure se sei prorpio affezionato a Windows Explorer... aggiorna la versione adesso.
Ti aspettiamo!

Claudia Conte, SOFFI VITALI. QUANDO IL CUORE RICOMINCIA A BATTERE, Intermedia Edizioni

€10,00

Soffi VitaliSulla sponda di un fiume una ragazza bionda è in attesa... Questa è la copertina di un romanzo sull'amore. L'amore è l'argomento più vecchio del mondo, eppure è sempre nuovo, sosteneva Alfred de Musset; per questo se ne parlerà sempre e ogni volta sarà come la prima. Allo stesso modo, in questo libro, la giovanissima autrice racconta l'attesa dell'amore e la sua percezione come l'emozione cardine in grado di far sentire davvero la vita. Dunque, la copertina non è altro che il senso stesso di ogni pagina di questo racconto che offre un punto di vista interessante sul perché improvvisamente ognuno senta l'esigenza di essere il protagonista dello scatenarsi di relazioni umane fuori controllo. I protagonisti sono due adulti con delle vite ben determinate, eppure facilmente si lasciano andare ad una passione che richiama in tutto e per tutto l'adolescenza. L'autrice indaga sulle motivazioni che portano a questi improvvisi balzi nel tempo, con una scrittura sequenziale che tende a creare piccoli quadri in successione. Si ha quasi l'impressione di assistere ad un film d'autore raccontato per capitoli, molto suggestivo; quasi un film da Nouvelle Vague. Bisogna immediatamente riconoscere che lo stile della scrittura è molto ben curato e indubbiamente l'autrice non solo conosce molto bene lo strumento della lingua, ma sa adoperarlo con eleganza – una dote non così diffusa tra gli scrittori odierni. L'eleganza della scrittura e lo stile sequenziale ottengono un effetto di straniamento sul lettore assai originale: si finisce veramente per riflettere sulla particolarità del sentimento dell'amore nella sua forma più normale o – qualcuno dirà – banale. Ma dietro la banalità di una passione che si accende, senza particolari motivazioni, tra due persone adulte esiste una domanda misteriosa e a cui nessuno riesce a dare risposta. Il fascino di questo libro è tutto qui, nella ricerca della risposta al sentimento più banale del mondo. Parrebbe che la risposta possa essere altrettanto banale, ma quando si parla delle alchimie che regolano il funzionamento delle cose umane, così come delle parole intrecciate per rappresentarle, nulla diventa banale. Più semplice sembrerebbe il discorso, più fitto si fa il mistero. Il pregio del romanzo di Claudia Conte è dunque proprio su questo punto: la scaltrezza della sua scrittura non fa che aumentare il segreto del sentimento. L'autrice è giovane, ma a quanto pare il suo patrimonio interiore è ben collaudato. Così, una banale storia d'amore clandestina tra due adulti assume significati simbolici che lasciano in chi legge un vago senso di inquietudine e di attesa. Sembra uno di quei quadri di epoca Liberty, sognanti e lontani, acquosi come gli occhi delle signore ritratte. Una lettura che, agli esordi dell'autunno, mentre l'estate trascorre, accende emozioni di una vita oltre persino nei lettori più esigenti.

 

 

 


GENERE:
Romanzo
Categoria Viaggiatore:
CHIC
chic

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest