Benvenuto! La versione di Microsoft Internet Explorer che stai utilizzando è inferiore alla 9 e compromette così la corretta navigazione del sito.
Segui le Ace Trippers con Chrome o Firefox... Oppure se sei prorpio affezionato a Windows Explorer... aggiorna la versione adesso.
Ti aspettiamo!

DIABLO 3

 

diabloIII 1La dinamica di gioco sembra obsoleta, l'hack & slash classico invariato dal 1996, da quando il corpulento e geniale Bill Roper creò il primo Diablo, copiando la struttura narrativa dai giochi fantasy della Daungeons & Dragons. Dopo quasi 25 milioni di copie vendute il terzo capitolo approda ad una chiarezza grafica adatta allo stile retrò che continua ad appassionare tutti. Segno che non sempre il vecchio è superato! Annunciato già dal 2008 ed uscito a maggio del 2012 il titolo della Blizzard non invecchia mai, anzi, più passa il tempo e più i videogiochi sviluppati da questa software house inglobano accoliti, soprattutto con le modalità multiplayer. diabloIII 2La visuale isometrica, emulata da moltissimi è adatta anche alle console, accade quindi che il videogico sia uscito anche per piattaforma Playstation 3 oltre a voci insistenti che ne vedrebbero anche una versione Xbox 360 con utilizzo di Kinect. Ogni fantasy che si rispetti ha al suo interno delle classi di appartenenza, come da codifica dello scrittore J.R.R. Tolkien nella Compagnia dell'anello. In Diablo 3 abbiamo il barbaro, lo sciamano, il mago, il monaco ed il cacciatore di demoni, ognuno con le proprie caratteristiche di gioco. La trama del gioco si districa attraverso IV atti che raggiungono una complessità sempre maggiore con il passare del tempo. Oltre il 60° livello il nostro personaggio può continuare a crescere con i livelli d'eccellenza ed i livelli del Valore di Nefilim.
diabloIII 3Raccogliere e colpire non sono le uniche azioni che il personaggio deve compiere, perché al di là della struttura del game play intrinseco Diablo 3 ha dalla sua parte la possibilità di incontrarsi online con gli altri giocatori sparsi nel mondo, ma anche e soprattutto di partecipare ai vari campionati mondiali e vincere dei soldi reali o addirittura farsi sponsorizzare da società private come accade per i professionisti del videogioco.
diabloIII 4L'intelligenza artificiale dei nemici non è sviluppatissima, se non per i boss, tanto che si procederà con grande soddisfazione sulla mappa. L'audio completamente doppiato in italiano è ottimo specialmente quando si procede con Leah che racconta la sua storia, per non far annoiare il giocatore. Poi accanto a noi ci saranno tre diversi "aiutanti": l'incantatrice, il templare e il ladro. Vestire il personaggio delle armature non è soltanto un fattore estetico come poteva essere in passato, poiché oltre al livello dell'armatura e delle armi vi sono delle variabili da tenere assolutamente presenti quando si combinano gli stili di combattimento delle varie classi con le spec e l'utilizzo delle gemme.
diabloIII 5Sbagliare la combinazione può compromettere i livelli più difficili (di norma oltre il 50° del personaggio), perché se è vero che il singolo mob ha un'intelligenza limitata è altrettanto vero che il grande numero con cui vi attaccheranno in determinate instance è tale da mettervi in grande difficoltà se non avrete un personaggio in grado di sostenere sia il single player che il multiplayer. La Blizzard ha saputo fare delle comunity la sua arma vincente, per cui ad ogni ora del giorno e della notte abbiamo trovato amici online disposti a condividere con noi il gioco frenetico ed avvincente, con delle piccole sorprese!

 

Voti di The Mind:
diabloIII 6Game play = 9,5
Grafica = 8,5
Longevità = 9,5
Audio = 8,5

 

 

 

 

 

 

adventure iconeclectic icon

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest